a

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer. Proin gravida nibh vel velit auctor aliquet. Aenean sollicitudin, lorem quis.

Latest News

    No posts were found.

Massaggio Metamorfico

Materia: Massaggio Metamorfico
Docente: Loretta Fattori
Percorso didattico: classe seconda

 

Numquam deficere a disciplina semper: “Mai un fallimento, sempre una lezione”

 

IL MASSAGGIO METAMORFICO
Il Tocco Della Trasformazione Per Una Vita Reale
Nel profondo, dentro di noi, c’è un centro, un nucleo, dal quale abbiamo il potenziale di completa e assoluta intelligenza e capacità funzionale. Questo nucleo è la coscienza individuale che ci ha dato la vita indipendente da nostra madre al momento del concepimento. Il principio del Tocco della Trasformazione è la capacità di “armonizzarci” su questo centro nella pratica ordinaria della vita.
“In questo momento nella nostra storia, mentre le strutture stanno crollando, la creazione espressa nella vera creatività dovrà ora essere un’attività quotidiana se vogliamo sopravvivere. Non possiamo più aspettarci una risposta automatica al nostro desiderio, dovremo crearla.” (Robert St John)
È il momento giusto per la metamorfosi in quanto è un approccio creativo.
La pratica della metamorfosi crea nell’individuo un’onesta motivazione e un senso di responsabilità verso la propria espressione e verso il mondo circostante. La creazione produce una risposta collettiva con un’ondulazione positiva nello stagno della vita.

La metamorfosi, il cambiamento, la trasformazione radicale della forma di un organismo vivente è un fenomeno estremamente potente che affascina da sempre gli esseri umani di qualsiasi cultura.
Dal punto di vista psicologico umano la metamorfosi non è solamente un cambiamento, una trasformazione della forma fisica legato allo sviluppo, ma acquista profondi significati filosofici e psicologici in relazione ad aspetti propri della natura umana.
In Natura la metamorfosi è associata alla crescita dell’individuo, alla transizione dalla fase giovanile alla fase adulta. L’esempio sicuramente più noto è rappresentato dalla trasformazione del bruco in farfalla.
Nel passaggio dalla goffa forma larvale alla leggiadra e svolazzante forma adulta a cambiare non è solamente l’aspetto fisico ma l’intima natura della vita dell’insetto stesso. Le cellule che compongono il bruco si riorganizzano radicalmente e la creatura che emerge dalla crisalide è completamente rinnovata. Un nuovo aspetto, nuovi organi, un nuovo cervello, nuove abilità (il volo), nuove abitudini alimentari ed un nuovo scopo nella vita.

Il bruco e la farfalla sembrano non avere nulla in comune, ed è esattamente qui che risiede la meraviglia della metamorfosi. Un singolo individuo in grado di vivere due vite completamente differenti l’una dall’altra. Un mutamento che sembra asservito a leggi indecifrabili. L’uomo ha cercato di comprendere biologicamente tale trasformazione senza però identificare quale “Forza Vitale” soggiace a tale mutamento o cambiamento.
Un cambiamento talmente radicale da ispirare Robert St John, inglese che ideò alla fine degli anni ’50 la Tecnica della Metamorfosi o Tocco della Trasformazione, la quale aiuta a raggiungere una comprensione e permette di attuare un cambiamento del modo in cui siamo influenzati dalla nostra eredità del passato e del modo in cui queste influenze creano inibizioni nella nostra opinione della vita. Questi condizionamenti, queste influenze modificano il nostro benessere fisico, mentale, emotivo e comportamentale. 

Come si fa? Utilizzando i riflessi spinali dei piedi, delle mani e della testa, la Tecnica Metamorfica o Tocco della Trasformazione porta questi atteggiamenti nel fuoco inconscio, permettendo alla persona di essere esso stesso il guaritore attingendo all’Intelligenza della Forza Vitale che vive in lui.

Significato. Nel dizionario inglese di Oxford uno dei significati di “Metamorfosi” è “Un cambiamento completo nell’aspetto, nelle circostanze, nelle condizioni e nel carattere di una persona”. In greco il significato della parola “Metamorfosi”, la moderna comprensione della parola è “Una trasmutazione in una sostanza superiore”. Credo che questo significato sia, secondo la ConSé, più appropriato del significato del dizionario.

L’obiettivo è quello di liberare la causa primaria dello stress e cambiare l’atteggiamento della mente. Attraverso la pratica della Tecnica Metamorfica o Tocco della Trasformazione possiamo “trasformarci” o liberarci da disturbi o “blocchi” inconsci. I blocchi possono manifestarsi in sintomi mentali, fisici, emotivi e comportamentali, ad esempio ansia, depressione, ipertensione, insonnia, emicrania, mal di schiena, disturbi alimentari, dipendenze ecc.

Nella metamorfosi ciò che accade è qualcosa che è il principio di guarigione interiore della persona, il desiderio proprio della persona di assumere la normalità, la sua vera natura. L’individuo stesso è il vero guaritore, non colui che pratica il trattamento. Il terapeuta è un “catalizzatore” che permette l’accelerazione alla trasformazione.

Dove agisce? Tramite il mezzo della Tecnica Metamorfica non è solo la persona che assume la normalità, ma è il principio di eredità che riorganizza il suo stato riscoprendo l’ontologica espressione. Nell’uso della Tecnica Metamorfica, sia che si tratti del trattamento di un bambino ostacolato da malattia o di quello di un adulto che desidera trovare un nuovo modo di vivere, è la “linea” ereditaria che viene guarita, quella linea alterata che va spezzata per permettere una evoluzione confacente al progetto di vita di realizzarsi interamente.

Qualunque sia l’età del soggetto, il processo di Metamorfosi raggiunge la base della capacità di guarigione nella nostra vita così, non è solo il bambino trattato a beneficiarne, ma conseguentemente tutti i membri della stessa linea genetica, i genitori e i nonni. Siffatto, ugualmente nel caso di un trattamento ad un adulto, tutti i bambini del nucleo familiare sperimentano questa creazione di cambiamento verso la trasformazione. Quando si dice “trasformazione” la si intende sui piani psichico e fisico, cioè con una nuova prospettiva di visione della vita e uno stato di rimessa in vigore del corpo.

Cosa fa? La metamorfosi guarisce al livello più profondo, quello del principio di vita dentro di noi. La metamorfosi non “cura”, semplicemente consente di creare una espressione diversa nei confronti della vita così da modificare i nostri problemi togliendo loro il potere condizionante di produrre malattie, malesseri, frustrazioni, ansie e paure. Questo è il motivo per cui l’uso della parola metamorfosi è così appropriato per questo lavoro.

Lo scopo del Tocco della trasformazione è quello di creare un’autorità interiore, di seguire il “Sé” con una mente indipendente dal “sé”, per essere liberi da paura delle affezioni, dalle angosce, ansie, depressioni e conseguenti assunzioni di farmaci.
Ma anche da manipolazione e controllo degli altri. Riconoscendo che: “Gli altri sono sulla nostra strada ma non sono la nostra strada”.

Nel percorso d’insegnamento della Tecnica Metamorfica o Tocco della Trasformazione si parla dei canali biologici genitori-figli, delle influenze perinatali, dal momento del concepimento sino alle prime ore dopo la nascita. Durante le lezioni gli allievi sono inoltre guidati alla conoscenza del significato dei sintomi e nella pratica assistiti da tutor intensamente preparati.
Acquisiscono anche la padronanza di semplici simboli da esprimere con le mani, l’hasta mudra, “sigillo, gesto, segno”, che facilitano il flusso di energia per aiutare la persona a diventare più creativa ed equilibrata.